Chiamaci
039 20 50 750
Via Volta 27/A
20852 Villasanta (MB)

Ricerca Avanzata

€ 0 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
Ricerca Avanzata

€ 0 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
I tuoi risultati di ricerca

Richiesta di un Mutuo superiore al prezzo della casa, verifiche del fisco

Pubblicato da D&D Immobiliare sopra 22/10/2019
| 0

L’Agenzia delle Entrate, secondo la Corte di Cassazione con l’ordinanza 19772 del 23 luglio, in sede di controllo fiscale può rettificare/correggere il prezzo quando si richiede un mutuo superiore al prezzo di vendita della casa.

La base imponibile, infatti, è costituita dal valore venale in commercio, ma esistono delle eccezioni fissate per legge:

  • la cessione deve avere a oggetto una casa e relative pertinenze;
  • l’immobile abitativo deve avere la rendita catastale;
  • chi acquista deve essere persona fisica che compra casa per motivi familiari;
  • all’atto della cessione la parte acquirente deve richiedere al notaio l’applicazione del criterio di tassazione;
  • il trasferimento deve essere soggetto a imposta di registro;
  • il trasferimento deve avvenire a titolo oneroso.

È possibile dunque stabilire un valore più basso del prezzo d’acquisto, per un mutuo più conveniente purché ci sia una postilla nell’atto e sia rispettata la seguente condizione: “Le parti hanno comunque l’obbligo di indicare il corrispettivo pattuito.”

Fonte: https://www.mutui.it/mutuando/mutuo-e-prezzo-dellatto-non-coincidenti-occhio-alle-verifiche-fiscali.html

  • RICERCA

    € 0 a € 1.500.000

    Altre opzioni di ricerca

Confronta gli elenchi